almanacco di entropia creativa

ISSUE 102

Parliamo di: Shodo o l’arte della calligrafia. Movimenti e forme di un’arte antica che è prima di tutto meditazione e ricerca di se. Il processo creativo tra brainstorming, intuizioni e duro lavoro. Regole e tempistiche precise per portare a termine un progetto di successo. Pausa caffè: dopo l’oro nero questo è il principale bene di commercio che fa girare l’economia mondiale. Tilt Shift, tecnica fotografica che ci rende dei piccoli lillipuziani. Tatsuya Tanaka e i suoi giorni in miniatura. Il designer giapponese ci tiene compagnia ogni giorno con le sue incredibili scene di vita quotidiana e il suo blog. Il blues come riscatto sociale e Muddy Waters, l’anima elettrica di Chicago. Il cantastorie americano da sempre dalla parte sbagliata, questo signore e signori è … Tom Waits. L’architetto francese, Daniel Buren presentato secondo gli stilemi che lo hanno reso così riconoscibile: il mondo suddiviso in strisce di colore e non di 8,7 cm. La scuola portoghese, il minimalismo di Alvaro Siza e il suo stile unico definito del modernismo poetico. Londra e il Garden Bridge: grande progettazione di un ponte verde completamente pedonale sul Tamigi. Costo elevato e numerose proteste dei cittadini mettono in forse uno dei progetti più visionari degli ultimi tempi in quel di Londra. E poi cinema con Coherence e i suoi universi paralleli, Extant, serie tv di fantascienza in cui tutto sembra essere diverso da quello che sembra nella realtà. La terapia: un brillante psichiatra, una figlia scomparsa, la pazzia e l’internamento in manicomio. Questi gli ingredienti della storia raccontata dallo scrittore Sebastien Fritzek, che vi terrà incollati alle pagine fino alla fine. E inoltre le nostre rubriche Ottovolante e Semenzaio. Alla prossima

HUMUS è un prodotto editoriale ideato e realizzato da un gruppo di professionisti ed amici che hanno scelto di realizzare questo progetto di libero scambio da condividere in maniera totalmente gratuita. Quello che per state vedere e leggere è il risultato del loro lavoro fatto di passione, di interminabili ore a parlare, di elucubrazioni, caffè, tè, tisane, risate e scazzi in cui ognuno ha condiviso esperienze e se stesso. Questo è HUMUS. Buona visione.

HUMUS

in questo numero

Iscriviti

per la tua copia gratuita

Semplicemente inserendo la mail riceverai in automatico la tua copia dell’Almanacco, e riceverai la newsletter per rimanere in contatto con noi di Humus, se vuoi.