fab

Sei sveglio? Stai sognando? Hai smesso di leggere? Oppure ti sei addormentato, ma sogni di stare dormendo senza sapere se stai sognando o se sei sveglio?

Forse semplicemente sei entrato nel mondo visionario e poetico di uno scrittore giapponese, Murakami Haruki, tra i più amati al mondo. Onirico, dissacrante, tradizionalista, spirituale, disarmante sono solo alcuni degli aggettivi che potrebbero riassumere la figura di Murakami Haruki…, ma comunque non basterebbero e forse non sarebbero neanche tutti giusti per definirlo.

Leggere i suoi romanzi è leggere dentro se stessi, essendo disposti a lasciarsi andare totalmente al racconto che scorre tra le pagine bianche del libro.

Bisogna in qualche maniera riacquisire l’innocenza della nostra fanciullezza, intesa come voglia di scoprire e di credere che tutto sia possibile. Le storie raccontate sono pregne della magia fantastica dei racconti della sera, quelli che ci venivano letti prima di addormentarci, e dell’alienante normalità acquisita con la nostra entrata nel mondo degli adulti. Leggerlo è come lasciarsi cullare da una madre amorevole e sapere di non correre nessun pericolo tra le sue braccia.

Per accedere a questo mondo onirico il requisito necessario è attingere alla propria sensibilità, al proprio intimo e diventare noi stessi la pagina bianca su cui far dipanare allo scrittore le sue oniriche visioni. In questo modo si attraversa il confine.

In ogni modo Murakami decida di rappresentare la realtà ti ritroverai come lettore sempre immerso nella magia. Puoi incontrare l’Uomo Pecora, l’alter ego dell’uomo moderno chiuso in se stesso; ritrovare quel vecchio amico con cui ora stai parlando, ma che sai nel tuo inconscio che è morto suicida anni addietro. Nelle storie raccontate troverai sempre il fantastico con tutte le sue sfaccettature immerso nella vita ordinaria di tutti i giorni. Non c’è nulla di religioso nelle sue storie c’è solo la forza dell’immaginazione di un uomo libero. Questo è uno dei motivi per cui ci piace, molto.

da leggere assolutamente

After Dark | Giulio Einaudi Editore, 2008, pp. 180
La fine del mondo, e... | Giulio Einaudi Editore, 2008, pp. 515
Kafka sulla spiaggia | Giulio Einaudi Editore, 2008, pp. 522

Il museo per definizione è sempre stato lo spazio della conservazione e dell’esposizione dell’arte. Lo statuto dell’International Council of Museums lo definisce un’istituzione permanente che acquisisce, conserva, comunica e, soprattutto, espone a fini di studio, educazione e diletto le testimonianze materiali e immateriali dell’umanità e del suo ambiente.

Negli ultimi anni il museo ha però superato il suo ruolo tradizionale di contenitore di memorie ed è diventato il simbolo della ricerca espressiva e dell’innovazione architettonica.

Dall’analogia museo-mausoleo teorizzata dal filosofo Theodor W. Adorno, cioè da luogo di conservazione della memoria, si è passati alla valorizzazione del contenitore architettonico che è diventato anche centro culturale pulsante, arricchendosi di nuove finalità e significati simbolici.

Sono sempre più numerose le città che mirano a dotarsi di un hub artistico. L’idea comune è che per rendere appetibile la propria città ad un flusso turistico maggiore (inteso come numero di visitatori/anno) sia indispensabile creare un elemento architettonico unico, strabiliante, fuori dagli schemi così che esso stesso faccia da catalizzatore degli interessi culturali ed economici di turisti e investitori.

Negli ultimi vent’anni è stato questo il trend nella pianificazione degli investimenti nel mondo della cultura. Nel passato recente abbiamo l’esempio della città di Bilbao (Spagna) che ha chiamato alla realizzazione di un proprio museo l’architetto canadese Frank Gehry. A lui è riuscita l’impresa di attrarre visitatori da tutto il mondo a Bilbao, ex città industriale inquinata, che prima del suo intervento non mostrava nessuno appeal turistico. Inaugurato nel 1997 ha incrementato, (in questi quasi vent’anni) un turismo culturale che ha portato enormi entrate a tutti gli operatori in gioco, contribuendo al tempo stesso a creare migliaia di posti di lavoro. Questo è sicuramente stato un ottimo investimento da parte dell’amministrazione cittadina, che ha resistito alle critiche per gli elevati costi di lavorazione e che, a ragione, sono stati interamente ripagati in questi anni.

L’edificio-museo oggi viene concepito come un’opera d’arte spettacolare, come una grande scultura che si inserisce nello spazio urbano, quasi a creare una performance affermando così la sua natura espressiva.

Il museo contemporaneo, prima di rispondere a esigenze funzionali e costruttive, rivendica la propria presenza nel contesto, diventando simbolo della contemporaneità e della dialettica tra architettura e arte,  diventando esso stesso fulcro di tutte le attenzioni dello spettatore-fruitore.

Questo ribaltamento dei ruoli tra contenuto e contenitore fa si che, in molti casi, le collezioni, le opere siano completamente subordinate al contenitore stesso. Questa modifica di ruoli e di significati è, forse, la conseguenza maggiore della libertà eccessiva, nel nome del ritorno economico- turistico, dato agli architetti chiamati a realizzare tali opere. Molti di loro, le cosiddette Archistar, hanno visto nell’incarico della progettazione di un museo l’occasione per affermarsi ulteriormente e mostrare al mondo la propria creatività. Molti progetti sono effettivamente delle riuscitissime sculture, ma peccano in funzionalità e fruibilità degli spazi, mancando proprio nell’unica caratteristica che dovrebbe essere richiesta ad un architetto: la facilità d’uso dello spazio interno così da garantire il migliore allestimento possibile per opere d’arte di forma e formato anche notevolmente differenti.

All’inizio degli anni ‘90 tramite una pianificazione visionaria e con la nascita, per volontà delle istituzioni, dell’Associazione Bilbao Metropoli 30 e della Società pubblica Bilbao Ria 2000, Bilbao si è completamente reinventata, avviando un programma di riqualificazione che seguiva un preciso disegno strategico urbano: Il recupero totale dell’area industriale dismessa lungo il fiume Nerviòn.

Quest’arteria fluviale, un tempo necessaria per la produzione industriale con l’uso delle barche che trasportavano i materiali grezzi e poi riportavano indietro i prodotti finiti, è stata totalmente recuperata, bonificata ed è diventata la spina centrale della Bilbao moderna. Intervento lungimirante che ha creato un nuovo tessuto urbanistico e sociale, realizzando spazi comunitari e ricreativi, puntando alla qualità degli interventi e alla creazione di un’efficiente rete di trasporto pubblico.


Ma il vero cardine della rinascita economica e culturale della città è stata la realizzazione e l’apertura, nel 1997 del Museo Guggenheim, chiamato dai Bilbainos, El Goog.
Il Guggenheim è nato grazie all’accordo tra gli enti amministrativi locali e la grande istituzione artistica privata: la Solomon R. Guggenheim Foundation.

L’edificio del Guggenheim, progettato dall’architetto canadese Frank O. Ghery, è un segno forte e dirompente che si inserisce tra la città e il fiume. Proprio visto dal Nerviòn, sembra avere la forma di una nave, rendendo omaggio alla città portuale nella quale si trova. I pannelli di titanio del quale è rivestito assomigliano alle squame di un pesce, e sono il marchio di fabbrica di Gehry.

Visto dall’alto l’edificio mostra invece la forma di un fiore con i petali aperti. Le sue geometrie curve, le prospettive sbilenche, le superfici apparentemente non finite, chiudono in maniera spettacolare le principali visuali della città.

L’ingresso dell’edificio si trova a conclusione di una delle strade principali della città, che, in diagonale, collega il centro urbano al museo. La struttura interna dell’edificio si sviluppa su tre livelli e il fulcro compositivo dello spazio interno dell’intero edificio è l’atrio, di 650 m2, e di 50 metri di altezza, dal quale prendono luce i tre piani che vi si affacciano.

Oltre a Gehry altri artisti hanno dato il loro contributo ad impreziosire questa zona di recupero della città. Tra le sponde del fiume e l’atrio principale c’è il Maman di Louise Bourgeois, una spettacolare scultura in bronzo e acciaio che rappresenta il rapporto madre-figlio sotto forma di un enorme ragno gigante. Accanto si trova riflessa nello specchio d’acqua un’installazione di Fuyiko Nakaya, che porta il nome di Fog Sculpture #08025. Dalla parte opposta al fiume c’è l’ingresso dalla città vecchia in cui troneggia il Puppy di Jeff Koons, la scultura alta 12 mt che rappresenta un cane fatto con migliaia di begonie, diventato anch’esso un simbolo del Guggenheim e di Bilbao.

 

La graffetta è un piccolo oggetto di metallo che serve per tenere unite due parti. Nell’uso comune e quotidiano il termine graffetta si riferisce al fermaglio realizzato con un filo di metallo curvato, che grazie a questa forma acquisisce due anse elastiche, che servono a tenere uniti e adesi alcuni fogli di carta in modo non permanente. 

L’invenzione della graffetta è attribuita all’americano Samuel B. Fay; anche se un altro inventore, Johan Vaaler di origine norvegese, ignorando l’esistenza dell’invenzione americana, chiese ed ottenne il riconoscimento del brevetto per lo stesso modello di graffetta. Per tale disguido viene quasi sempre attribuita la paternità dell’invenzione al norvegese.

Dalla sua invenzione avvenuta nel 1889 è forse uno dei pochissimi oggetti che non ha avuto un’evoluzione significativa. Quando ancora non esisteva, per tenere insieme i fogli, si usavano spilli di ferro. La graffetta rappresenta uno dei prodotti industriali, simbolo della rivoluzione industriale che avrebbe cambiato il rapporto di lavoro uomo-macchina. Quando alla fine dell’’800 si sviluppo un metodo per produrre acciaio a basso costo, si realizzarono in tutto il mondo oggetti simili ed atti più o meno allo stesso uso. Da allora è divenuta talmente comune come presenza nei nostri uffici, da non farci più caso. 

Anche se in questa epoca ultra moderna dove tutto viaggia attraverso reti informatiche, computer, tablet, l’uso della graffetta metallica è diminuito, la ritroviamo come forma iconica tutti i giorni quando leggiamo le nostre mail, nello specifico quando andiamo a vedere gli allegati annessi che hanno proprio la forma di una graffetta.

La graffetta nella sua semplicità è sicuramente un oggetto di design che risponde alla funzionalità, alla serialità ed è intrinsecamente gradevole da vedere con le sue forme pulite, lisce e sinuose.

almanacco di entropia creativa

ISSUE 103

Cominciamo presentando la storia di quattro oggetti di uso comune che con il loro design sono diventati dei classici moderni, incarnando nelle loro forme semplicità, funzionalità e bellezza progettuale e costruttiva. Passeremo poi al fenomeno delle Archistar e della concezione moderna delle aree museali. Nuovi progetti che realizzano elementi fantastici, destrutturati, avveniristici e che diventano la principale attrattiva per rilanciare l’economia di città e zone industriali, molto spesso degradate. Esempio tipico negli ultimi anni è Bilbao. Noi vi raccontiamo anche il museo Guggenheim della città catalana. Parleremo di letteratura raccontandovi, a modo nostro, la bellezza della poetica del mondo descritto da Muarakmi Aruki. Parleremo di grafica e stampa in un articolo breve su terminologie spesso oscure, e lo faremo attraverso delle infografiche immediate e colorate. E poi ci sono diverse rubriche all’interno dell’Almanacco. Ottovolante, notizie veloci, curiose dal mondo: Olanda, la pista ciclabile di Van Gogh; Perù, dormire appesi tra i condor; Estonia, i megafoni del bosco; ed altre notizie. Orti urbani, fenomeno tra necessità economiche e filosofia di vita. Ambiente, come realizzare il compost in città. E poi Street Art a Roma. Chiudiamo con il Semenzaio, la nostra rubrica più corposa dove trovare i suggerimenti su serie tv, film, musica, letteratura. in questa prima uscita parliamo di: Mr Robot, Moon, Solaris, Atoms for peace, American Horror Story_Asylum. Se tutto questo caleidoscopio visivo vi è piaciuto fatene parola con altri e aspettate la prossima uscita.

HUMUS è un prodotto editoriale ideato e realizzato da un gruppo di professionisti ed amici che hanno scelto di realizzare questo progetto di libero scambio da condividere in maniera totalmente gratuita. Quello che per state vedere e leggere è il risultato del loro lavoro fatto di passione, di interminabili ore a parlare, di elucubrazioni, caffè, tè, tisane, risate e scazzi in cui ognuno ha condiviso esperienze e se stesso. Questo è HUMUS. Buona visione.

HUMUS

in questo numero

Iscriviti

per la tua copia gratuita

Semplicemente inserendo la mail riceverai in automatico la tua copia dell’Almanacco

almanacco di entropia creativa

ISSUE 102

Parliamo di: Shodo o l’arte della calligrafia. Movimenti e forme di un’arte antica che è prima di tutto meditazione e ricerca di se. Il processo creativo tra brainstorming, intuizioni e duro lavoro. Regole e tempistiche precise per portare a termine un progetto di successo. Pausa caffè: dopo l’oro nero questo è il principale bene di commercio che fa girare l’economia mondiale. Tilt Shift, tecnica fotografica che ci rende dei piccoli lillipuziani. Tatsuya Tanaka e i suoi giorni in miniatura. Il designer giapponese ci tiene compagnia ogni giorno con le sue incredibili scene di vita quotidiana e il suo blog. Il blues come riscatto sociale e Muddy Waters, l’anima elettrica di Chicago. Il cantastorie americano da sempre dalla parte sbagliata, questo signore e signori è … Tom Waits. L’architetto francese, Daniel Buren presentato secondo gli stilemi che lo hanno reso così riconoscibile: il mondo suddiviso in strisce di colore e non di 8,7 cm. La scuola portoghese, il minimalismo di Alvaro Siza e il suo stile unico definito del modernismo poetico. Londra e il Garden Bridge: grande progettazione di un ponte verde completamente pedonale sul Tamigi. Costo elevato e numerose proteste dei cittadini mettono in forse uno dei progetti più visionari degli ultimi tempi in quel di Londra. E poi cinema con Coherence e i suoi universi paralleli, Extant, serie tv di fantascienza in cui tutto sembra essere diverso da quello che sembra nella realtà. La terapia: un brillante psichiatra, una figlia scomparsa, la pazzia e l’internamento in manicomio. Questi gli ingredienti della storia raccontata dallo scrittore Sebastien Fritzek, che vi terrà incollati alle pagine fino alla fine. E inoltre le nostre rubriche Ottovolante e Semenzaio. Alla prossima

HUMUS è un prodotto editoriale ideato e realizzato da un gruppo di professionisti ed amici che hanno scelto di realizzare questo progetto di libero scambio da condividere in maniera totalmente gratuita. Quello che per state vedere e leggere è il risultato del loro lavoro fatto di passione, di interminabili ore a parlare, di elucubrazioni, caffè, tè, tisane, risate e scazzi in cui ognuno ha condiviso esperienze e se stesso. Questo è HUMUS. Buona visione.

HUMUS

in questo numero

Iscriviti

per la tua copia gratuita

Semplicemente inserendo la mail riceverai in automatico la tua copia dell’Almanacco, e riceverai la newsletter per rimanere in contatto con noi di Humus, se vuoi.

almanacco di entropia creativa

ISSUE 101

Cominciamo presentando la storia di quattro oggetti di uso comune che con il loro design sono diventati dei classici moderni, incarnando nelle loro forme semplicità, funzionalità e bellezza progettuale e costruttiva. Passeremo poi al fenomeno delle Archistar e della concezione moderna delle aree museali. Nuovi progetti che realizzano elementi fantastici, destrutturati, avveniristici e che diventano la principale attrattiva per rilanciare l’economia di città e zone industriali, molto spesso degradate. Esempio tipico negli ultimi anni è Bilbao. Noi vi raccontiamo anche il museo Guggenheim della città catalana. Parleremo di letteratura raccontandovi, a modo nostro, la bellezza della poetica del mondo descritto da Muarakmi Aruki. Parleremo di grafica e stampa in un articolo breve su terminologie spesso oscure, e lo faremo attraverso delle infografiche immediate e colorate. E poi ci sono diverse rubriche all’interno dell’Almanacco. Ottovolante, notizie veloci, curiose dal mondo: Olanda, la pista ciclabile di Van Gogh; Perù, dormire appesi tra i condor; Estonia, i megafoni del bosco; ed altre notizie. Orti urbani, fenomeno tra necessità economiche e filosofia di vita. Ambiente, come realizzare il compost in città. E poi Street Art a Roma. Chiudiamo con il Semenzaio, la nostra rubrica più corposa dove trovare i suggerimenti su serie tv, film, musica, letteratura. in questa prima uscita parliamo di: Mr Robot, Moon, Solaris, Atoms for peace, American Horror Story_Asylum. Se tutto questo caleidoscopio visivo vi è piaciuto fatene parola con altri e aspettate la prossima uscita.

HUMUS è un prodotto editoriale ideato e realizzato da un gruppo di professionisti ed amici che hanno scelto di realizzare questo progetto di libero scambio da condividere in maniera totalmente gratuita. Quello che per state vedere e leggere è il risultato del loro lavoro fatto di passione, di interminabili ore a parlare, di elucubrazioni, caffè, tè, tisane, risate e scazzi in cui ognuno ha condiviso esperienze e se stesso. Questo è HUMUS. Buona visione.

HUMUS

in questo numero

Iscriviti

per la tua copia gratuita

Semplicemente inserendo la mail riceverai in automatico la tua copia dell’Almanacco, e riceverai la newsletter per rimanere in contatto con noi di Humus, se vuoi.

Torna a Humus

Camminante (plasticgirl)

editorial

Serie di illustrazioni che accompagnano un editoriale sul problema dello smaltimento del packaging e dei rifiuti di plastica

Serie
La balena nel cuore
DaDaMe
Pescatrice dei sogni
(Metropole) DeRinascimentos
Nelcampo
Northern light (four)
(Non) sono stato io
Shogun (boy)
Nel bosco
The snow falls
Chasing the clouds (two)
Geisha
Cappuccetto Rosso
On stage (two)
Père Noël
Tempus fugit
Paesaggi sonori
(Metropole) Nopointer
NoSelfie (one)
Classic books (one)
Toponinja card
Snowflake
Family
Innocence (two)
Northern light (one)
Falling Angel (two)
Tattoo girl
Tenderness (one)
Venusia
Innocence (one)
Sono presente
Dreamer
Selfie
Christmas snow
NoSelfie (four)
This is not an egg
Butterfly
Falling Angel (one)
Shogun (girl)
Camminante (plasticman)
On stage (one)

classic books (three)

cover | serie

Restyling grafico per una collana di libri con autori e testi classici e moderni

Serie
La balena nel cuore
DaDaMe
Pescatrice dei sogni
(Metropole) DeRinascimentos
Nelcampo
Northern light (four)
(Non) sono stato io
Shogun (boy)
Nel bosco
The snow falls
Chasing the clouds (two)
Geisha
Cappuccetto Rosso
On stage (two)
Père Noël
Tempus fugit
Paesaggi sonori
(Metropole) Nopointer
NoSelfie (one)
Classic books (one)
Toponinja card
Snowflake
Family
Innocence (two)
Northern light (one)
Falling Angel (two)
Tattoo girl
Tenderness (one)
Venusia
Innocence (one)
Sono presente
Dreamer
Selfie
Christmas snow
NoSelfie (four)
This is not an egg
Falling Angel (one)
Shogun (girl)
Camminante (plasticman)
On stage (one)

classic books (two)

cover | serie

Restyling grafico per una collana di libri con autori e testi classici e moderni

Serie
La balena nel cuore
DaDaMe
Pescatrice dei sogni
(Metropole) DeRinascimentos
Nelcampo
Northern light (four)
(Non) sono stato io
Shogun (boy)
Nel bosco
The snow falls
Chasing the clouds (two)
Geisha
Cappuccetto Rosso
On stage (two)
Père Noël
Tempus fugit
Paesaggi sonori
(Metropole) Nopointer
NoSelfie (one)
Classic books (one)
Toponinja card
Snowflake
Family
Innocence (two)
Northern light (one)
Falling Angel (two)
Tattoo girl
Tenderness (one)
Venusia
Innocence (one)
Sono presente
Dreamer
Selfie
Christmas snow
NoSelfie (four)
This is not an egg
Falling Angel (one)
Shogun (girl)
Camminante (plasticman)
On stage (one)
La balena nel cuore
DaDaMe
Pescatrice dei sogni
(Metropole) DeRinascimentos
Nelcampo
Northern light (four)
(Non) sono stato io
Shogun (boy)
Nel bosco
The snow falls
Chasing the clouds (two)
Geisha
Cappuccetto Rosso
On stage (two)
Père Noël
Tempus fugit
Paesaggi sonori
(Metropole) Nopointer
NoSelfie (one)
Classic books (one)
Toponinja card
Snowflake
Family
Innocence (two)
Northern light (one)
Falling Angel (two)
Tattoo girl
Tenderness (one)
Venusia
Innocence (one)
Sono presente
Dreamer
Selfie
Christmas snow
NoSelfie (four)
This is not an egg
Falling Angel (one)
Shogun (girl)
Camminante (plasticman)
On stage (one)

noselfie (three)

editoriale| serie

Serie di illustrazioni a corredo di un editoriale per un magazine di approfondimento culturale, design e fotografia

Serie
La balena nel cuore
DaDaMe
Pescatrice dei sogni
(Metropole) DeRinascimentos
Nelcampo
Northern light (four)
(Non) sono stato io
Shogun (boy)
Nel bosco
The snow falls
Chasing the clouds (two)
Geisha
Cappuccetto Rosso
On stage (two)
Père Noël
Tempus fugit
Paesaggi sonori
(Metropole) Nopointer
NoSelfie (one)
Classic books (one)
Toponinja card
Snowflake
Family
Innocence (two)
Northern light (one)
Falling Angel (two)
Tattoo girl
Tenderness (one)
Venusia
Innocence (one)
Sono presente
Dreamer
Selfie
Christmas snow
NoSelfie (four)
This is not an egg
Falling Angel (one)
Shogun (girl)
Camminante (plasticman)
On stage (one)

noselfie (two)

editoriale | serie

Serie di illustrazioni a corredo di un editoriale per un magazine di approfondimento culturale, design e fotografia

Serie
La balena nel cuore
DaDaMe
Pescatrice dei sogni
(Metropole) DeRinascimentos
Nelcampo
Northern light (four)
(Non) sono stato io
Shogun (boy)
Nel bosco
The snow falls
Chasing the clouds (two)
Geisha
Cappuccetto Rosso
On stage (two)
Père Noël
Tempus fugit
Paesaggi sonori
(Metropole) Nopointer
NoSelfie (one)
Classic books (one)
Toponinja card
Snowflake
Family
Innocence (two)
Northern light (one)
Falling Angel (two)
Tattoo girl
Tenderness (one)
Venusia
Innocence (one)
Sono presente
Dreamer
Selfie
Christmas snow
NoSelfie (four)
This is not an egg
Falling Angel (one)
Shogun (girl)
Camminante (plasticman)
On stage (one)

chasing the clouds (three)

editoriale | serie

Serie di illustrazioni che accompagnano un editoriale sul malessere psicologico dovuto ad una tipologia di depressione

Serie
La balena nel cuore
DaDaMe
Pescatrice dei sogni
(Metropole) DeRinascimentos
Nelcampo
Northern light (four)
(Non) sono stato io
Shogun (boy)
Nel bosco
The snow falls
Chasing the clouds (two)
Geisha
Cappuccetto Rosso
On stage (two)
Père Noël
Tempus fugit
Paesaggi sonori
(Metropole) Nopointer
NoSelfie (one)
Classic books (one)
Toponinja card
Snowflake
Family
Innocence (two)
Northern light (one)
Falling Angel (two)
Tattoo girl
Tenderness (one)
Venusia
Innocence (one)
Sono presente
Dreamer
Selfie
Christmas snow
NoSelfie (four)
This is not an egg
Falling Angel (one)
Shogun (girl)
Camminante (plasticman)
On stage (one)

la neve cade

Progetto personale

Studi preparatori per la realizzazione di illustrazioni a corredo di un libro di favole. La Regina delle nevi cammina nel suo regno

La balena nel cuore
DaDaMe
Pescatrice dei sogni
(Metropole) DeRinascimentos
Nelcampo
Northern light (four)
(Non) sono stato io
Shogun (boy)
Nel bosco
The snow falls
Chasing the clouds (two)
Geisha
Cappuccetto Rosso
On stage (two)
Père Noël
Tempus fugit
Paesaggi sonori
(Metropole) Nopointer
NoSelfie (one)
Classic books (one)
Toponinja card
Snowflake
Family
Innocence (two)
Northern light (one)
Falling Angel (two)
Tattoo girl
Tenderness (one)
Venusia
Innocence (one)
Sono presente
Dreamer
Selfie
Christmas snow
NoSelfie (four)
This is not an egg
Falling Angel (one)
Shogun (girl)
Camminante (plasticman)
On stage (one)

chasing the clouds (two )

editoriale | serie

Serie di illustrazioni che accompagnano un editoriale sul malessere psicologico dovuto ad una tipologia di depressione

Serie
La balena nel cuore
DaDaMe
Pescatrice dei sogni
(Metropole) DeRinascimentos
Nelcampo
Northern light (four)
(Non) sono stato io
Shogun (boy)
Nel bosco
The snow falls
Chasing the clouds (two)
Geisha
Cappuccetto Rosso
On stage (two)
Père Noël
Tempus fugit
Paesaggi sonori
(Metropole) Nopointer
NoSelfie (one)
Classic books (one)
Toponinja card
Snowflake
Family
Innocence (two)
Northern light (one)
Falling Angel (two)
Tattoo girl
Tenderness (one)
Venusia
Innocence (one)
Sono presente
Dreamer
Selfie
Christmas snow
NoSelfie (four)
This is not an egg
Falling Angel (one)
Shogun (girl)
Camminante (plasticman)
On stage (one)

innocence (three)

Progetto personale | serie

La sensualità è nella bellezza delle forme morbide e sinuose. Ricerca e movimento alla ricerca di una malizia che affascina lo spettatore che guarda

Serie
La balena nel cuore
DaDaMe
Pescatrice dei sogni
(Metropole) DeRinascimentos
Nelcampo
Northern light (four)
(Non) sono stato io
Shogun (boy)
Nel bosco
The snow falls
Chasing the clouds (two)
Geisha
Cappuccetto Rosso
On stage (two)
Père Noël
Tempus fugit
Paesaggi sonori
(Metropole) Nopointer
NoSelfie (one)
Classic books (one)
Toponinja card
Snowflake
Family
Innocence (two)
Northern light (one)
Falling Angel (two)
Tattoo girl
Tenderness (one)
Venusia
Innocence (one)
Sono presente
Dreamer
Selfie
Christmas snow
NoSelfie (four)
This is not an egg
Falling Angel (one)
Shogun (girl)
Camminante (plasticman)
On stage (one)

geisha

Progetto personale | serie

La bellezza e il fascino del tempo nell’immagine di una geisha perduta in una foresta di ninfee giganti

La balena nel cuore
DaDaMe
Pescatrice dei sogni
(Metropole) DeRinascimentos
Nelcampo
Northern light (four)
(Non) sono stato io
Shogun (boy)
Nel bosco
The snow falls
Chasing the clouds (two)
Geisha
Cappuccetto Rosso
On stage (two)
Père Noël
Tempus fugit
Paesaggi sonori
(Metropole) Nopointer
NoSelfie (one)
Classic books (one)
Toponinja card
Snowflake
Family
Innocence (two)
Northern light (one)
Falling Angel (two)
Tattoo girl
Tenderness (one)
Venusia
Innocence (one)
Sono presente
Dreamer
Selfie
Christmas snow
NoSelfie (four)
This is not an egg
Falling Angel (one)
Shogun (girl)
Camminante (plasticman)
On stage (one)

cappuccetto rosso

cover | serie

Restyling grafico per una collana di libri con autori e testi classici e moderni

La balena nel cuore
DaDaMe
Pescatrice dei sogni
(Metropole) DeRinascimentos
Nelcampo
Northern light (four)
(Non) sono stato io
Shogun (boy)
Nel bosco
The snow falls
Chasing the clouds (two)
Geisha
Cappuccetto Rosso
On stage (two)
Père Noël
Tempus fugit
Paesaggi sonori
(Metropole) Nopointer
NoSelfie (one)
Classic books (one)
Toponinja card
Snowflake
Family
Innocence (two)
Northern light (one)
Falling Angel (two)
Tattoo girl
Tenderness (one)
Venusia
Innocence (one)
Sono presente
Dreamer
Selfie
Christmas snow
NoSelfie (four)
This is not an egg
Falling Angel (one)
Shogun (girl)
Camminante (plasticman)
On stage (one)

northern light (three)

editoriale | serie

Serie di illustrazioni a corredo di un editoriale per un magazine di viaggi. Focus e approfondimenti per un viaggio nelle terre del Nord Europa

La balena nel cuore
DaDaMe
Pescatrice dei sogni
(Metropole) DeRinascimentos
Nelcampo
Northern light (four)
(Non) sono stato io
Shogun (boy)
Nel bosco
The snow falls
Chasing the clouds (two)
Geisha
Cappuccetto Rosso
On stage (two)
Père Noël
Tempus fugit
Paesaggi sonori
(Metropole) Nopointer
NoSelfie (one)
Classic books (one)
Toponinja card
Snowflake
Family
Innocence (two)
Northern light (one)
Falling Angel (two)
Tattoo girl
Tenderness (one)
Venusia
Innocence (one)
Sono presente
Dreamer
Selfie
Christmas snow
NoSelfie (four)
This is not an egg
Falling Angel (one)
Shogun (girl)
Camminante (plasticman)
On stage (one)

on stage (two)

film festival | Serie

Serie di illustrazioni per la campagna pubblicitaria del festival del cinema contemporaneo a Lisbona

Serie
La balena nel cuore
DaDaMe
Pescatrice dei sogni
(Metropole) DeRinascimentos
Nelcampo
Northern light (four)
(Non) sono stato io
Shogun (boy)
Nel bosco
The snow falls
Chasing the clouds (two)
Geisha
Cappuccetto Rosso
On stage (two)
Père Noël
Tempus fugit
Paesaggi sonori
(Metropole) Nopointer
NoSelfie (one)
Classic books (one)
Toponinja card
Snowflake
Family
Innocence (two)
Northern light (one)
Falling Angel (two)
Tattoo girl
Tenderness (one)
Venusia
Innocence (one)
Sono presente
Dreamer
Selfie
Christmas snow
NoSelfie (four)
This is not an egg
Falling Angel (one)
Shogun (girl)
Camminante (plasticman)
On stage (one)

Music (space design)

Editoriale

Oggetti di uso quotidiano reinterpretati nel loro design diventano fantastiche astronavi da cui discende un astronauta solitario

La balena nel cuore
DaDaMe
Pescatrice dei sogni
(Metropole) DeRinascimentos
Nelcampo
Northern light (four)
(Non) sono stato io
Shogun (boy)
Nel bosco
The snow falls
Chasing the clouds (two)
Geisha
Cappuccetto Rosso
On stage (two)
Père Noël
Tempus fugit
Paesaggi sonori
(Metropole) Nopointer
NoSelfie (one)
Classic books (one)
Toponinja card
Snowflake
Family
Innocence (two)
Northern light (one)
Falling Angel (two)
Tattoo girl
Tenderness (one)
Venusia
Innocence (one)
Sono presente
Dreamer
Selfie
Christmas snow
NoSelfie (four)
This is not an egg
Falling Angel (one)
Shogun (girl)
Camminante (plasticman)
On stage (one)

Père Noël

Biglietto di auguri

Diverse illustrazioni per la produzione di biglietti di auguri

La balena nel cuore
DaDaMe
Pescatrice dei sogni
(Metropole) DeRinascimentos
Nelcampo
Northern light (four)
(Non) sono stato io
Shogun (boy)
Nel bosco
The snow falls
Chasing the clouds (two)
Geisha
Cappuccetto Rosso
On stage (two)
Père Noël
Tempus fugit
Paesaggi sonori
(Metropole) Nopointer
NoSelfie (one)
Classic books (one)
Toponinja card
Snowflake
Family
Innocence (two)
Northern light (one)
Falling Angel (two)
Tattoo girl
Tenderness (one)
Venusia
Innocence (one)
Sono presente
Dreamer
Selfie
Christmas snow
NoSelfie (four)
This is not an egg
Falling Angel (one)
Shogun (girl)
Camminante (plasticman)
On stage (one)

tempus fugit

Progetto personale | serie

La sensualità è nella bellezza delle forme morbide e sinuose. Ricerca e movimento alla ricerca di una malizia che affascina lo spettatore che guarda

La balena nel cuore
DaDaMe
Pescatrice dei sogni
(Metropole) DeRinascimentos
Nelcampo
Northern light (four)
(Non) sono stato io
Shogun (boy)
Nel bosco
The snow falls
Chasing the clouds (two)
Geisha
Cappuccetto Rosso
On stage (two)
Père Noël
Tempus fugit
Paesaggi sonori
(Metropole) Nopointer
NoSelfie (one)
Classic books (one)
Toponinja card
Snowflake
Family
Innocence (two)
Northern light (one)
Falling Angel (two)
Tattoo girl
Tenderness (one)
Venusia
Innocence (one)
Sono presente
Dreamer
Selfie
Christmas snow
NoSelfie (four)
This is not an egg
Falling Angel (one)
Shogun (girl)
Camminante (plasticman)
On stage (one)

Tenderness (three)

Progetto personale | serie

Illustrazioni per una serie di editoriali su una rivista di settore

Serie
La balena nel cuore
DaDaMe
Pescatrice dei sogni
(Metropole) DeRinascimentos
Nelcampo
Northern light (four)
(Non) sono stato io
Shogun (boy)
Nel bosco
The snow falls
Chasing the clouds (two)
Geisha
Cappuccetto Rosso
On stage (two)
Père Noël
Tempus fugit
Paesaggi sonori
(Metropole) Nopointer
NoSelfie (one)
Classic books (one)
Toponinja card
Snowflake
Family
Innocence (two)
Northern light (one)
Falling Angel (two)
Tattoo girl
Tenderness (one)
Venusia
Innocence (one)
Sono presente
Dreamer
Selfie
Christmas snow
NoSelfie (four)
This is not an egg
Falling Angel (one)
Shogun (girl)
Camminante (plasticman)
On stage (one)

Super hereos_Thor

Progetto personale | serie

Reinterpretazione stilistica dei personaggi dei classici supereroi da fumetto americano

La balena nel cuore
DaDaMe
Pescatrice dei sogni
(Metropole) DeRinascimentos
Nelcampo
Northern light (four)
(Non) sono stato io
Shogun (boy)
Nel bosco
The snow falls
Chasing the clouds (two)
Geisha
Cappuccetto Rosso
On stage (two)
Père Noël
Tempus fugit
Paesaggi sonori
(Metropole) Nopointer
NoSelfie (one)
Classic books (one)
Toponinja card
Snowflake
Family
Innocence (two)
Northern light (one)
Falling Angel (two)
Tattoo girl
Tenderness (one)
Venusia
Innocence (one)
Sono presente
Dreamer
Selfie
Christmas snow
NoSelfie (four)
This is not an egg
Falling Angel (one)
Shogun (girl)
Camminante (plasticman)
On stage (one)

on stage (three)

film festival | Serie

Serie di illustrazioni per la campagna pubblicitaria del festival del cinema contemporaneo a Lisbona

Serie
La balena nel cuore
DaDaMe
Pescatrice dei sogni
(Metropole) DeRinascimentos
Nelcampo
Northern light (four)
(Non) sono stato io
Shogun (boy)
Nel bosco
The snow falls
Chasing the clouds (two)
Geisha
Cappuccetto Rosso
On stage (two)
Père Noël
Tempus fugit
Paesaggi sonori
(Metropole) Nopointer
NoSelfie (one)
Classic books (one)
Toponinja card
Snowflake
Family
Innocence (two)
Northern light (one)
Falling Angel (two)
Tattoo girl
Tenderness (one)
Venusia
Innocence (one)
Sono presente
Dreamer
Selfie
Christmas snow
NoSelfie (four)
This is not an egg
Falling Angel (one)
Shogun (girl)
Camminante (plasticman)
On stage (one)

Super hereos_Wolverine

Reinterpretazione stilistica dei personaggi dei classici supereroi da fumetto americano

Progetto personale | serie
La balena nel cuore
DaDaMe
Pescatrice dei sogni
(Metropole) DeRinascimentos
Nelcampo
Northern light (four)
(Non) sono stato io
Shogun (boy)
Nel bosco
The snow falls
Chasing the clouds (two)
Geisha
Cappuccetto Rosso
On stage (two)
Père Noël
Tempus fugit
Paesaggi sonori
(Metropole) Nopointer
NoSelfie (one)
Classic books (one)
Toponinja card
Snowflake
Family
Innocence (two)
Northern light (one)
Falling Angel (two)
Tattoo girl
Tenderness (one)
Venusia
Innocence (one)
Sono presente
Dreamer
Selfie
Christmas snow
NoSelfie (four)
This is not an egg
Falling Angel (one)
Shogun (girl)
Camminante (plasticman)
On stage (one)

noSelfie (One)

editoriale | serie

Serie di illustrazioni a corredo di un editoriale per un magazine di approfondimento culturale, design e fotografia

Serie